Fencing academy: l’antica arte della scherma arriva al Forte Village

Fencing Academy: la storia di uno sport nobile e olimpico

Impugnare la spada, il fioretto, la sciabola e imparare l’arte della scherma: ecco ciò che bambini e ragazzi possono imparare partecipando alle lezioni della Fencing Academy, al Forte Village Resort in Sardegna.

Il calcio e la danza sono due delle attività sportive più amate, eppure non tutti i bambini sognano di diventare calciatori famosi e non tutte le bambine desiderano nel loro futuro tutù e scarpette a punta: sempre più giovani e giovanissimi infatti, vorrebbero imparare la nobile arte della scherma.

Fencing Academy: curiosità e storia di quest’antica arte

Nel linguaggio moderno, con scherma si indica la disciplina olimpica detta scherma sportiva, ma il termine si riferisce anche a ogni arte marziale che implica l’uso di una spada o di un’arma bianca e il suo significato si riallaccia alla parola longobarda skirmjan che significa proteggere, coprire.

Un’affinità etimologica si riscontra anche nella parola di origini inglesi fencing che deriva dal verbo defencing, vale a dire difendersi, mentre aleggiano dubbi sulla parentela tra la parola scherma e il nome arcaico scrimia con cui si fa riferimento alla scherma antica e che molto probabilmente è la conseguenza di una fusione tra il termine italiano scherma e quello spagnolo esgrima.

La scherma è quindi l’arte di schermire ovvero proteggersi dal nemico usando l’arma sia come mezzo di difesa, sia come strumento per offendere l’avversario. L’uso delle spade risale ai tempi degli antichi greci, dei celti e degli antichi egizi, che praticavano uno sport non dissimile dalla moderna scherma in cui venivano utilizzati lunghi bastoni di legno al posto delle spade.

Nel corso dei secoli l’evoluzione delle armi ha contribuito a costruire la storia della scherma e se l’esercito romano utilizzava una spada corta detta gladio, l’arma in dotazione alle unità di cavalleria fino al 200 d.C., fu la spatha. Nell’opera latina Epitoma rei militars, conosciuta anche come De re militari, tradotta in italiano con il titolo L’arte della guerra, il funzionario e scrittore romano Publio Flavio Vegezio Romano, racconta l’addestramento di soldati romani e gladiatori che erano soliti allenarsi al palo con armi pesanti per imparare a colpire di punta, mentre a una traduzione delle Satire di Giovenale si deve la scoperta che vede legionari e gladiatori imparare l’uso della spada servendosi di fantocci in legno come bersagli.
I primi trattati di scherma vedranno la luce solo nel Medioevo, e più precisamente nel 1410 in Italia, grazie all’opera Flos Duellatorum del maestro di spada Fiore dei Liberi e, nel 1550, in Germania, con i Fechtbücher tradotti con il nome di Manuali di combattimento.
Nel Rinascimento le armi da fuoco metteranno in ombra l’uso della spada che sarà utilizzata solo come strumento per i duelli civili, una pratica nata nell’Ottocento e resa successivamente illegale in molti paesi.

Oggi la scherma è uno sport olimpico amato in tutto il mondo e alla Fencing Academy del Forte Village Resort, ragazzi e bambini possono scegliere se impugnare il fioretto, la sciabola o la spada, scoprendo regole, differenze e stili di combattimento che contraddistinguono l’uso dei tre strumenti.

Fencing Academy: al Forte Village scopri le differenze tra sciabola, fioretto e spada

Al contrario di mamma e di papà che sognano relax e benessere, i bambini non rinunciano allo sport nemmeno in vacanza e per mettere tutti d’accordo la soluzione è il Forte Village Resort in Sardegna, dove i genitori possono rilassarsi con un massaggio all’olio Ayurvedico mentre i bambini si divertono con le tante attività proposte dalle Sport Academy tra cui la Fencing Academy.

Sciabola, fioretto o spada non avranno più segreti per i campioni del domani, che saranno allenati dai maestri e campioni mondiali di quest’arte come la campionessa Margherita Granbassi, anche giornalista sportiva.

Ma in cosa si differenziano le tre discipline? Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche degli strumenti utilizzati nella scherma sportiva.

fencing academy forte village

Fioretto: in origine il fioretto, nato come spada alleggerita, era usato per le esercitazioni nelle sale d’armi e non veniva utilizzato in battaglia o durante i duelli. Leggerezza, agilità, buone capacità tattiche sono necessarie nell’uso del fioretto che nella tradizione della scuola italiana viene utilizzato per far muovere ai bambini i primi passi nel mondo della scherma. Il bersaglio del fioretto è un busto sprovvisto di braccia, testa e gambe, coperto da un giubbetto conduttivo di tessuto laminato, che può essere colpito solo con la punta dell’arma e per segnalare il colpo è necessario che la forza utilizzata equivalga a un peso minimo di 500 grammi.

Sciabola: usata dai cavalieri e dagli ufficiali a cavallo, la sciabola necessita di un’ottima resistenza fisica, agilità e mobilità nelle gambe e alta attenzione poiché i tempi delle azioni sono rapidissimi. Il bersaglio è costituito da un busto che comprende braccia e testa e i colpi possono essere di punta, di taglio o di controtaglio. Lo sciabolatore indossa sempre un giubbetto di laminato conduttivo sul tronco e sulle braccia e anche la maschera protettiva per il volto è di materiale conduttivo.

Spada: tra i tre strumenti è quello con un bersaglio che comprende tutto il corpo, si può colpire solo di punta e il primo a toccare l’avversario è colui che si aggiudica il punto. Solo nel caso in cui si colpisce contemporaneamente ed entro un venticinquesimo di secondo il punto è assegnato a entrambi i contendenti e si parla di colpo doppio. Caratteristica della spada è il bottone posto in punta che si aziona solo con una pressione di 750 grammi.

Fencing Academy: le leggende dello sport al Forte Village Resort

Le vacanze sono il momento ideale per appassionarsi a un nuovo sport per questo il Forte Village ha pensato di rendere indimenticabile il soggiorno dei più piccoli con la nuova Fencing Academy, la palestra dotata di quattro pedane professionali dove giovani e giovanissimi possono imparare le tecniche dell’antica arte della scherma insieme ad allenatori speciali come la campionessa olimpica Margherita Granbassi.

Sono previste lezioni di gruppo, dal lunedì al venerdì, e lezioni individuali e tutti gli iscritti alla Fencing Academy, oltre a essere divisi in tre diversi gruppi in base all’età, riceveranno il kit che comprende zaino, maglietta per l’allenamento Nike e guantino da utilizzare durante le lezioni.

Inoltre dal 27 al 31 maggio sarà possibile partecipare alla Knightsbridge Fencing Academy con leggende dello sport come Julianna Revesz, medaglia d’argento mondiale, e Tamas Kovacs, campione mondiale.

Vuoi conoscere i segreti dell’antica arte della scherma e allenarti con campioni che hanno fatto la storia? Viene a scoprire la Fencing Academy del Forte Village Resort in Sardegna.

 

Potrebbe piacerti anche

sport academy forte village

Gioco del calcio: storia dello sport più famoso al mondo

IRONMAN® 70.3® SARDEGNA

Snorkeling: 10 segreti per vivere un’esperienza indimenticabile

Regole scacchi: breve guida per cominciare a giocare

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi