Rocco Iannone: la ricetta star dell’estate del Forte Village

Rocco Iannone: lo chef alla guida del ristorante Forte Gourmet

“Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene” è tra le frasi più famose della scrittrice inglese Virginia Woolf, una citazione che in vacanza diventa un mantra e al Forte Village si trasforma nel Forte Gourmet il ristorante guidato dallo chef  Rocco Iannone.

Tra i Celebrity Chefs del resort, volti della cucina nazionale e internazionale, c’è anche Rocco Iannone entrato nel firmamento delle stelle Michelin grazie alle sue famose interpretazioni della cucina tradizionale italiana.

La qualità e la varietà del cibo è uno dei fiori all’occhiello del Forte Village che propone ai suoi ospiti esperienze di gusto indimenticabili, alla scoperta dei sapori e delle tendenze che caratterizzano l’enogastronomia contemporanea.

Alla guida del Forte Gourmet, il ristorante del resort inserito in una magnifica location dalla quale è possibile ammirare la piscina Oasis, chef Iannone è l’artigiano dei fornelli che difende la cucina naturale e conquista il palato dei commensali con piatti che esaltano il valore delle materie prime e fanno della cucina italiana una delle più amate in tutto il mondo.

L’arte culinaria è creatività e tecnica, il sapiente mix di tradizione, sperimentazione e innovazione che al Forte Village si traducono in ristoranti di cucina gourmet e stellati come la Terrazza San Domenico di Massiliano Mascia, il Belvedere, o il Forte Gourmet guidato dal talento e dall’estro dello chef napoletano Rocco Iannone.

Rocco Iannone: il segreto è nella materia prima

Rocco Iannone, chef del pluripremiato Pappacarbone, di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, è stato apprendista presso le cucine dei più importanti ristoranti del mondo prima di entrare nell’olimpo delle celebrità dell’alta cucina.

Al Forte Village dirige la brigata del Forte Gourmet, l’incantevole e prestigioso ristorante del resort dove gli ospiti possono riscoprire la migliore cucina italiana tradizionale.

La filosofia gastronomica di chef Iannone mette al centro la materia prima, l’incontro con la natura e i suoi prodotti facendo attenzione a rispettare sempre i cicli stagionali di Madre Natura.

“La cucina italiana deve la sua fama nel mondo e la sua originalità alla bontà dei suoi ingredienti e alla virtuosistica semplicità delle sue ricette. Semplicità, non semplicismo” spiega Rocco Iannone che porta avanti l’idea di una cucina naturale fatta di sapienza, cura del dettaglio, passione e conoscenza dei prodotti della natura, per poter esaltare il sapore senza alterare il gusto di ogni singolo ingrediente.

Nei piatti dello chef si riscoprono i sapori antichi di una cucina che oggi definiremmo della memoria, un patrimonio gastronomico da custodire e diffondere. Le ricette di Iannone sono la dimostrazione che si può ancora, davvero, sorprendere il palato e creare emozioni partendo dalla materia prima che arriva in cucina e fino alla tavola, dove il piatto diventa protagonista della scena.

Genuina, buona, armoniosa e mediterranea, questa è la cucina di chef Iannone che dopo il diploma in servizi della ristorazione, ha ottenuto nel 2000 il premio della rivista L’Espresso come miglior giovane chef dell’anno mentre è del 2008 il premio come miglior giovane chef d’Europa assegnato dalla guida Unique. Ha lavorato in Italia, Giappone, Francia e Montecarlo prima di coordinare la brigata del Pappacarbone, il ristorante sulla Costiera Amalfitana.

Scopriamo insieme come preparare i ravioli farciti di bietoline con pescatora in bianco, la ricetta che Rocco Iannone ha pensato per gli ospiti del Forte Village.

Ricetta

Ravioli farciti di bietoline con pescatora in bianco

Preparazione 

Per il ripieno, tritare finemente la bietola gia cotta e raffreddata, quindi aggiungere la ricotta di pecora setacciata, sale, pepe e la julienne di pomodorini secchi. Quindi stendere la pasta all’uovo e posizionare il ripieno, creando piccoli ravioli. Preparare un sugo facendo rosolare i fiori di zucca con le olive taggiasche tagliate a dadini, le cozze, le vongole sgusciate con un po’ d’acqua, quindi mantecarvi i ravioli. Aggiungere i calamaretti sminuzzati e i gamberi, infine lasciare insaporire. Servire con qualche foglia di basilico e olio extra vergine a crudo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 grammi di pasta all’uovo
  • 190 grammi di bietoline cotte e raffreddate
  • 300 grammi di ricotta di pecora
  • 50 grammi di julienne di pomodorini secchi
  • 1 cucchiaio da caffe di origano selvatico
  • 10 fiori di zucca
  • 400 grammi di cozze
  • 400 grammi di vongole
  • 150 grammi di calamaretti puliti
  • 100 grammi di gamberi bianchi
  • 1 milligrammo di olio extra vergine d’oliva
  • 30 grammi di olive taggiasche

 

Vuoi immergerti nelle straordinarie bellezze della Sardegna e vivere una vacanza da sogno all’insegna del gusto e del benessere? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna.

 

You May Also Like

Chef Andrea Berton: le novità in cucina per il 2020

Ricette di alta cucina gourmet: 10 secondi piatti

Cucina gourmet ricette: 10 primi piatti da chef stellati

Paolo Simioni: la ricetta gourmet dell’Executive chef del Forte Village

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi