Massofisioterapia: che cos’è e quali tipi di massaggi si praticano

Massofisioterapia: che cos’è e perché fa bene al corpo

In vacanza la parola d’ordine è relax e per chi ama prendersi cura del proprio corpo la massofisioterapia è uno dei trattamenti proposti dall’Acquaforte Thalasso & Spa del Forte Village, un’oasi di benessere immersa in un bellissimo giardino tropicale dove ripristinare l’equilibrio di mente e corpo.

La massofisioterapia è una pratica terapeutica il cui nome deriva dall’unione delle parole greche “masso”, che significa modellare con le mani, e therapia, ovvero cura, guarigione. Si tratta di una serie di massaggi eseguiti da un professionista, il massofisioterapista, al fine di alleviare i dolori muscolari o articolari per restituire sollievo al corpo e alla psiche.

Le prime notizie sulla massoterapia risalgono a più di duemila anni fa e i benefici del trattamento sono stati raccontati anche da Ippococrate, padre della medicina, che scrisse: “il medico deve sicuramente conoscere molte cose ma, con certezza, deve saper massaggiare”. Inoltre, alcuni testi e illustrazioni antiche testimoniano che sia la medicina tradizionale cinese, sia la medicina ayurvedica, praticavano l’arte del massaggio per curare il dolore e aiutare il paziente a raggiungere il perfetto equilibrio psico-fisico.

Gli effetti positivi della massoterapia sono stati descritti anche nella letteratura medica di egiziani, persiani e giapponesi mentre per Giulio Cesare il massaggio rappresentava il miglior rimedio contro le emicranie e le nevralgie di cui soffriva.

Durante il Medioevo, dove prevale l’importanza della sfera spirituale, la pratica del massaggio subisce la condanna da parte del clero che la considera peccaminosa poiché legata al piacere della carne.

Bisognerà attendere il 1500 e il lavoro del medico francese Ambroise Paré per riscoprire l’importanza della massoterapia mentre all’inizio del XIX secolo sarà Pehr Henrik Ling, medico e fisioterapista svedese, a eleborare un trattamento suddiviso in quattro parti: pedagogia, medica, militare ed estetica e il Tuina, una terapia manuale cinese per la cura del corpo che il medico conoscerà durante il viaggio intrapreso dopo la laurea ottenuta nel 1797.

La storia della moderna massofisioterapia continua nel 1813 anno in cui a Stoccolma nacque la prima facoltà che introduceva il massaggio nei programmi di studio dando il via alla diffusione della pratica in tutto l’Occidente.

Oggi il potere terapeutico del massaggio è ampiamente riconosciuto nel campo della medicina sportiva, vascolare, remautologica, estetica e infine riabilitativa di cui la massiofisoterapia fa parte.

Massofisioterapia: cosa prevedono le diverse tipologie di massaggi

Proprio come la talassoterapia o la cromoterapia anche la massofisioterapia affonda le sue radici in tempi antichi, dove all’arte del massaggio venivano associate proprietà non solo curative ma anche magiche.

Massaggiare o frizionare una parte del corpo indolenzita o dolorante è un gesto più o meno quotidiano, quasi istintivo se pensiamo ad esempio alle posizioni sbagliate che assumiamo durante la giornata e che provocano fastidiosi dolori articolari.

Questo però non vuol dire che chiunque di noi è capace di effettuare le manipolazioni giuste per decontratturare la muscolatura e rivolgersi al massifisioterapista resta sempre la scelta migliore se si vuole ridurre o annullare il dolore e restituire sollievo alle strutture neuro-muscolo-scheletriche del nostro corpo.

Il massiofisioterapista conosce i diversi tipi di tecniche, le forme di applicazione e gli scopi di ogni trattamento e può quindi utilizzare il massaggio adatto in base alle esigenze del paziente.

Scopriamo insieme quali sono e cosa prevedono i diversi tipi di messaggi terapeutici

  • Effleurage: il massaggio viene effettuato ricorrendo a frizioni morbide, lente e omogenee sulla zona del corpo da trattare con alcuni movimenti rapidi necessari a riscaldare i tessuti. Il massaggio può essere superficiale o profondo e se il primo tipo ha un effetto rilassante e serve ad aumentare la circolazione e a rigenerare la pelle, il secondo ha un’azione decontratturante e aumenta la circolazione sanguigna e linfatica.
  • Pétrissage: è il massaggio prevede movimenti trasversali e di torsione, inoltre il massiofisioterapista solleva e pizzaca piccole aree della cute. L’intensità varia in base ai benefici che si vogliono ottenere e anche in questo caso il massaggio può essere superficiale o profondo. Il Pétrissage superficiale serve a eliminare le tossine e rilassare i muscoli mentre il Pétrissage profondo lavora sull’aumento delle capacità di contrazione muscolare e sull’azione defibrillante.
  • Frizione: i movimenti del massaggio sono brevi, ovali o circolari mentre la pressione sulla zona da trattare è eseguita con i polpastrelli. Le frizioni eliminano le tossine e hanno un effetto rilassante agendo quindi sul benessere psicofisico del paziente.
  • Percussione: le percussioni sono colpi leggeri e rapidi eseguiti con il bordo delle mani, le dita o le mani a coppetta. È un tipo di massaggio energico e stimolante che normalizza il tono muscolare.
  • Vibrazioni: caratteristica di questa tipologia di massaggio sono i movimenti piccoli, energici e rapidi effettuati con il palmo delle mani e utili a rilassare la muscolatura e stimolare la circolazione.

Massofisioterapia: i massaggi da provare al Forte Village

Al Forte Village gli splendidi massaggi massofisioterapici si ispirano al principi della filosofia e della medicina olistica e aiutano il fisico e la mente a ritrovare armonia e serenità.

Prendersi cura di sé, coccolare il corpo e liberare la mente dalla stanchezza all’Acquaforte Thalasso & Spa è possibile grazie all’aromaterapia, al massaggio a quattro mani, al massaggio al miele e e sale, allo shiatsu e al massaggio di coppia della Spa suite Acquaforte.

Aromaterapia: è il massaggio rilassante con olii essenziali e profumazioni specifiche che cambiano in base all’esigenza di ogni ospite. L’ideale per combattere l’insonnia e sconfiggere lo stress.

Massaggio a quattro mani: il massaggio viene effettuato da due terapisti che utilizzano olii caldi e profumati per aiutare il corpo a ritrovare energia e leggerezza. Il trattamento stimola la circolazione e tonifica i muscoli.

Massaggio al miele e al sale: il massaggio unisce alla morbidezza del miele, l’energia del sale e gli olii essenziali purificando la pelle.

Shiatsu: è una tecnica giapponese elaborata nel VI secolo che scioglie le tensioni e restituisce energia a ogni parte del corpo.

Spa Suite Acquaforte: all’interno della Spa del Forte Village una splendida suite accoglie coloro che vogliono vivere un’esperienza unica, dove a un bagno tra i petali di rose si aggiunge un trattamento di bellezza e il più sensuale massaggio di coppia.

Vuoi immergerti nella bellezza del mare di Sardegna e vivere una vacanza indimenticabile in un vero paradiso tra benessere, relax e gusto? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna.

 

Potrebbe piacerti anche

Vinyasa yoga: che cos’è e perché fa bene

Cucina Ayurvedica: che cos’è e quali benefici porta all’organismo

Talassoterapia spa: 10 benefici per salute ed estetica

allenamento sportivo forte village

Allenamento sportivo: che cos’è e come si pratica

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi