Massaggio shiatsu: che cos’è e quali sono i benefici

Massaggio shiatsu: l’antica tecnica giapponese per ritrovare il benessere

Prendersi cura del proprio benessere psicofisico è importante e il massaggio shiatsu è uno dei modi per ridurre gli effetti negativi dello stress e ritrovare l’equilibrio interiore.

Lo Shiatsu, parola che deriva dall’unione tra i due termini shi, che significa “dito”, e atsu, ovvero “pressione”, è una pratica manipolatoria diffusa in Giappone sin dal VI secolo e ha l’obiettivo di stimolare il processo di autoguarigione dell’individuo attraverso pressioni sostenenti, costanti e perpendicolari sul corpo.

Nelle tecniche di manipolazione tipiche del massaggio shiatsu vengono utilizzati soprattutto i polpastrelli ma anche i gomiti, i piedi, le ginocchia e i palmi delle mani. Attraverso il massaggio, l’operatore entra in contatto con l’energia vitale del ricevente, detta ki, favorendone il suo fluire naturale.

Il trattamento consiste nella pressione applicata con le sfere dei pollici e delle dita e i palmi delle mani in punti specifici distribuiti sulla superficie del corpo e chiamati tsubo in giapponese, dove si accumulano fatica e dello stress. Tali punti furono individuati dai terapeuti dell’antica Cina che li utilizzarono per definire un sistema di diagnosi e cura utilizzato ancora oggi in tutto il mondo: l’agopuntura.

La pratica di questa medicina alternativa, considerata la musa ispiratrice del massaggio shiatsu, si diffuse anche in altre parti dell’Asia, compreso il Giappone, e nel XVIII secolo i praticanti del massaggio tradizionale giapponese utilizzarono la conoscenza dell’agopuntura per affinare la loro tecnica.

La parola shiatsu fu utilizzata per la prima volta nel 1920 dal fisiatra giapponese Tokujiro Namikoshi che nel 1940 fondò l’Università Shiatsu del Giappone e si dedicò per oltre quarant’anni agli studi del corpo umano, delle articolazioni e dei movimenti al fine di perfezionare il metodo dello Shiatsu.

Lo Shiatsu si basa su cinque pilastri:

  1. il respiro
  2. la postura
  3. la perpendicolarità
  4. la pressione
  5. la sensazione di piacere/dolore.

Una pressione per essere considerata efficace non può mai fare a meno di cinque elementi:

  1. l’uso del giusto strumento di lavoro
  2. una corretta posizione dell’operatore
  3. una corretta individuazione dell’area su cui operare
  4. l’attenzione dell’operatore
  5. tre fasi pressorie: ingresso, stasi, uscita.

Massaggio shiatsu: gli stili e i 1o principali benefici del trattamento

Esistono diversi stili di massaggio shiatsu, ma i più diffusi sono quelli che si rifanno agli insegnamenti di due diverse scuole: quella del già citato maestro Namikoshi e quella di Shizuto Masunaga, psicologo giapponese e studioso di medicina tradizionale cinese e giapponese. 

Ecco quali sono i principali stili:

  • Ho (Shiatsu Ryoho)
  • Namikoshi
  • Palombini
  • Masunaga
  • Koho
  • Tao
  • Mio-energetico
  • Ohashi
  • Hiron
  • Yoseido
  • Sei Shiatsu Dô
  • Marocrobiotico
  • Ryotan Tokuda
  • Olistico
  • Meiso
  • Yin
  • Watsu
  • Tantsu
  • Sotai Ho

A questo elenco va aggiungo il self-shiatsu, ovvero l’automassaggio, che non necessita di particolari attrezzature e si pratica da soli a patto di avere a disposizione uno spazio tranquillo e un po’ di tempo per sé stessi. Il self-shiatsu permette di migliorare la conoscenza di sé, favorisce il benessere psicofisico e consente di affinare le qualità percettive legate al contatto con il campo energetico personale. L’automassaggio è utile soprattutto alla fine della giornata perché aiuta ad allentare le tensioni accumulate a livello del collo e della schiena.

Vediamo quali sono i dieci benefici del massaggio shiatsu:

  1. Rafforza le difese immunitarie e rallenta il processo di invecchiamento cellulare;
  2. Aiuta la digestione e riduce i disturbi gastrointestinali
  3. Rilassa il sistema nervoso
  4. Contrasta i dolori articolari e cervicali e le tensioni muscolari
  5. Lenisce il mal di testa soprattutto se di origine nervosa o muscolare
  6. È efficace contro i dolori mestruali
  7. Migliora la circolazione sanguigna e linfatica
  8. Migliora portamento, postura e concentrazione
  9. Ripristina l’equilibrio del corpo e aiuta a combattere l’insonnia
  10. Riduce stress, ansia e tensione.

Massaggio shiatsu: l’Acquaforte Thalasso & Spa del Forte Village

L’Acquaforte Thalasso & Spa del Forte Village, pluripremiato resort circondato dallo splendido mare di Sardegna, è il posto giusto dove concedervi una lunga pausa di relax, dimenticare lo stress e ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Oltre agli effetti positivi del massaggio shiatsu, che scioglie le tensioni e restituisce energia a ogni parte del corpo, all’Acquaforte Thalasso & Spa è possibile provare i benefici di altri numerosi trattamenti ispirati ai principi della filosofia e della terapia olistica: dall’aromaterapia, che scioglie lo stress e contrasta l’insonnia, al massaggio a quattro mani, che stimola la circolazione e tonifica i muscoli, fino al massaggio al miele e sale, che purifica la pelle lasciandola morbida e idrata.

Inoltre, nello splendido Parco Ayurvedico gli ospiti del resort possono dedicarsi alla meditazione e alla pratica dell’antica disciplina dello yoga che unisce alla ricerca spirituale una visione rigenerante del corpo e del respiro.

Vuoi provare i benefici del massaggio shiatsu e vivere una vacanza da sogno in un vero paradiso? Scopri il Forte Village Resort in Sardegna.

You May Also Like

Come combattere lo stress: 10 consigli efficaci

Criosauna: che cos’è, a che cosa serve e quali sono i benefici

Ayurveda: che cos’è e come si pratica

Detox: 10 vantaggi della dieta disintossicante per il corpo

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi