Cromoterapia: dai colori un aiuto per mente e corpo

Cromoterapia: storia della terapia del colore al Forte Village Resort

I colori da sempre influenzano la vita dell’uomo e il suo benessere psicofisico e i loro effetti sull’organismo sono il principio su cui si fonda la cromoterapia.

Antica disciplina olistica che fa parte dei trattamenti dell’Acquaforte Thalasso & Spa del Forte Village Resort in Sardegna, la cromoterapia è una delle pratiche di benessere e bellezza che si trovano nell’esclusiva area SPA e wellness del Forte Village Resort.

Cromoterapia: storia e origini

La cromoterapia ha origini antiche che risalgono all’antico Egitto, dove ad ogni colore era associata una funzionalità mentre al dio Thot veniva riconosciuto il merito di aver scoperto la terapia del colore. Se il nero, detto KeM, era simbolo di fertilità, il giallo, KeNiT, indicava la divinità solare mentre il rosso, DeSHeR, rappresentava il sangue e il fuoco e poteva indicare sia un’energia positiva, sia una negativa. Dall’Egitto dei faraoni alla Grecia dei filosofi, la cromoterapia si fonda sul collegamento degli elementi naturali (acqua, terra, fuoco e aria) e i “fluidi del corpo” suddivisi in bile gialla, sangue rosso, flemma bianco e bile nera. Ciascun fluido, è in forte relazione con un preciso organo del corpo: milza, cuore, fegato e cervello. Se i quattro elementi risultavano perfettamente bilanciati, la salute era buona, al contrario, qualsiasi tipo di squilibrio, indicava la presenza di un malessere.

Ne sono una testimonianza le parole del medico e filosofo persiano Avicenna che nel colore vedeva “un sintomo osservabile della malattia” e per questo studiò la relazione tra i colori, la temperatura e la condizione fisica del corpo arrivando a sostenere che, ad esempio, il rosso faceva scorrere più velocemente il sangue e in presenza di ferite o emorragie era meglio utilizzare il blu per raffreddarlo e favorire il processo di coagulazione.

Anche in India e in Cina il benessere del corpo e della psiche passa attraverso la cromoterapia e se per il popolo indiano i colori sono associati all’equilibrio dei chakra, a loro volta collegati a specifiche parti del corpo, per i cinesi il giallo regolava l’intestino mentre il violetto serviva a tenere sotto controllo gli attacchi epilettici.

Dopo il Medioevo la cromoterapia si scontrò con le idee illuministe e il rifiuto di ricorrere a una terapia che non aveva alcun tipo di riscontro scientifico, ma continuò ad essere comunque praticata.

Negli anni venti del Novecento, il colonnello indiano Dinshah Pestanji Famji Ghadiali ideò la spettocrometerapia, una terapia che per ogni patologia suggeriva l’uso di luci e colori diversi associando anche un percorso alimentare specifico. Prima di Ghadiali, il medico e scienziato danese Niels Finsen, insieme al collega italiano Antonio Sciascia, aveva approfondito gli studi sulla fototerapia che nel 1903 gli valsero il premio Nobel.

All’Acquaforte Thalasso & Spa del Forte Village Resort ci prendiamo cura del benessere dei nostri ospiti: scopri tutti i vantaggi della cromoterapia e del massaggio con olio Ayurvedico.

cromoterapia cos'è la terapia del colore

Cromoterapia: come funziona e perché è importante

La cromoterapia è la tecnica olistica che sfrutta il legame tra colori e salute per ripristinare e favorire l’equilibrio di mente e corpo attraverso irradiazioni luminose prodotte da speciali apparecchi che permettono al corpo di assorbire le vibrazioni cromatiche utili a ristabilire l’equilibrio energetico dell’organismo.

In base ai principi della cromoterapia ad ogni colore è associata una proprietà e quindi un significato, una specifica parte del corpo e una particolare caratteristica psichica e spirituale che attraverso la terapia del colore vengono stimolate con l’obiettivo di ridurre lo stress e favorire il benessere psicofisico. Vediamo insieme quali sono gli effetti e le qualità di ogni singolo colore.

  • Rosso: il colore simbolo dell’amore rappresenta l’energia, la forza, la sessualità, ma è anche sinonimo di sangue e passioni violente. È utile contro depressione, asma e tosse.
  • Arancione: esercita un’azione liberatoria sia sulle funzioni fisiche, sia su quelle mentali, stimolando l’allegria e l’ottimismo. Influenza positivamente l’attività della tiroide e quella della milza.
  • Giallo: associato alla felicità, alla saggezza, all’immaginazione e al buon umore, è il colore che influenza l’attività neuromuscolare e la prontezza di riflessi. Inoltre, purifica l’intestino e aiuta la digestione.
  • Verde: è il colore che richiama la natura e quindi l’armonia, la pace e la speranza. Il verde rilassa, aiuta a combattere ansia e insonnia e favorisce la concentrazione stimolando l’organismo che ritrova il corretto equilibrio delle sue funzioni.
  • Blu: dal potere calmante e rinfrescante, il blu è il colore freddo che aiuta la mente a ritrovare pace e serenità, diminuisce la pressione arteriosa e regola i battiti del cuore e il respiro.
  • Viola: proprio come il blu è un colore dall’energia fredda che stimola la fantasia e aiuta a coltivare la spiritualità. Dal punto di vista fisiologico aumenta la produzione di globuli bianchi e agisce sul benessere dell’apparato scheletrico.

Oltre alle radiazioni luminose, i colori possono essere assorbiti da corpo e spirito anche attraverso la luce solare, i bagni e le docce cromatiche, gli alimenti, la meditazione, la scelta dell’arredamento e dei vestiti che indossiamo ogni giorno.

Vuoi provare i trattamenti di cromoterapia e scoprire i benefici della terapia del colore? Prenota il tuo soggiorno al Forte Village Resort in Sardegna.

 

You May Also Like

Biolifting: tutti i segreti della dottoressa Hakimova

Riequilibrio muscolare: che cos’è e come si pratica

Ashtanga Yoga: significato, origini e benefici

Vinyasa yoga: che cos’è e perché fa bene

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza. Continuando la navigazione o scorrendo la pagina accetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi